Il botulino è ormai un punto di riferimento per uomini e donne alle prese con le rughe d’espressione. Il trattamento consente infatti di eliminare temporaneamente questi comuni inestetismi del viso ed ottenere un aspetto più fresco, tonico e dall’effetto lifting.

Ma quando è davvero consigliato sottoporsi alle sedute di botulino? Esiste un’età giusta?

Generalmente si è soliti pensare che il botulino sia un trattamento di medicina estetica indicato quando gli anni di troppo lasciano il segno sulla nostra pelle e le rughe e cedimenti cutanei abbiano avuto la meglio. In realtà non è solo intorno agli “anta” che il trattamento antiage trova la sua indicazione.

Certo ricorrere al trattamento intorno ai 20 anni è decisamente troppo presto, considerando che a questa età le rughe d’espressione sono di solito poco evidenti, ma già se arriviamo intorno ai 30, non si esclude il ricorso al botulino.

In questo periodo della vita infatti, qualche seduta di botulino può rappresentare una soluzione preventiva contro la progressiva evidenza delle rughe. Inoltre, non sono pochi i casi in cui, già intorno ai trenta, le rughe d’espressione siano piuttosto accentuate. Pertanto qualche infiltrazione della sostanza è risolutiva per eliminare le zampe di gallina, le rughe glabellari e quelle sulla fronte.

Prevenire è meglio che curare anche quando si tratta della propria bellezza.

Per un trattamento di botulino eseguito ad hoc a Roma potete rivolgervi al Prof. Rauso Raffaele.

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa