Per ottenere un volto fresco e naturalmente bello, la medicina estetica offre da anni innumerevoli soluzioni, trattamenti studiati per ottenere risultati sempre armonici e al passo con la bellezza. Tra i tanti, ci sono i filler riassorbibili, piccole iniezioni riempitive che consentono di ridurre le imperfezioni del viso e di ridare proiezione ai suoi tessuti non più sorretti da cuscinetti adiposi.

Le infiltrazioni in specifici punti del volto consentono infatti di aumentare il volume delle labbra ridefinendone la forma, di ridurre l’evidenza del solco tra la palpebra e il terzo medio del volto (legato a ptosi cutanea ed erniazione del grasso peri-orbitaria), di volumizzare le aree facciali andate incontro a lipoatrofia a causa dell’invecchiamento come gli zigomi, correggere l’estetica della palpebra inferiore incavata e migliorare in generale la tonicità e freschezza del viso offrendo un aspetto più giovane e sano.

Si tratta quindi di un trattamento utile anche per ottenere un ringiovanimento della zona peri-orbitaria, correggendo difetti come le occhiaie che compromettono spesso la bellezza di uno sguardo, facendolo apparire stanco e appesantito.
I filler consentono infatti di ripristinare in maniera eccellente e assolutamente non invasiva il solco naso-geniene e di ridurre l’evidenza del cosiddetto “effetto panda” e particolarmente indicati per questa area sono quelli a base di idrossiapatite calcica (Radiesse) o acido ialuronico formulato per le occhiaie.

Tuttavia a seconda della tipologia di inestetismo che caratterizza lo sguardo, il medico ricorrerà ad una diversa tecnica iniettiva.

É importante ricordare che non tutte le palpebre possono essere trattate con il filler: le borse palpebrali particolarmente evidenti ad esempio, non possono essere sottoposte a questo tipo di trattamento, poiché l’infiltrazione in questi casi potrebbe solo peggiorare l’estetica dello sguardo. Per tale motivo, è fondamentale che il medico estetico disponga delle dovute conoscenze nel campo della fisiopatologia dell’invecchiamento facciale.

Per uno sguardo nuovamente fresco e naturale e per ricevere informazioni più dettagliate sul trattamento, a Roma, potrete rivolgervi al Dott. Raffaele Rauso.

I filler e lo sguardo
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, esperto chirurgo plastico e cranio-facciale, opera e riceve in Roma, eseguendo prestazioni di medicina estetica ed interventi con ridotta degenza ed invasività.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.