Il “grasso” , un termine che le donne temono come un nemico da combattere, può diventare in realtà un alleato della giovinezza.
Possibile? Sembra strano, ma proprio il concetto numero uno dell’inestetismo, il grasso in eccesso, è diventato il prodotto di bellezza tra i più efficaci e sicuri per un volto sempre giovane e fresco e tutto ciò grazie alle nuove tecniche della chirurgia plastica che hanno dato vita al cosiddetto lipofilling del viso.

Il lipofilling è un intervento di chirurgia estetica di ultima generazione, non invasivo e molto efficace che consiste nel prelevare, tramite piccole cannule, piccole quantità di tessuto adiposo da zone del corpo in cui ce n’è in abbondanza come la pancia, i fianchi o le cosce, per poi iniettarlo in alcune aree del viso che invece necessitano di essere rimpolpate.


Il grasso autologo estratto, prima di essere infiltrato, subisce una sorta di purificazione attraverso un macchinario specifico che centrifuga la sostanza ed elimina le parti meno pure.

Attraverso il lipofilling si può ottenere un ringiovanimento di un volto maturo che col passare degli anni ha inevitabilmente perso i volumi e la tonicità di un tempo.

Ecco quindi che si procede con il riempimento di quelle zone che appaiono svuotate e cadenti come gli zigomi, la zona naso-labiale e l’area perioculare, ottenendo subito un viso sin da subito più pieno e luminoso.

Il lipofilling del viso viene talvolta utilizzato anche per correggere inestetismi provocati da acne, da precedenti interventi o da patologie, senza correre alcun rischio di allergie alla sostanza visto che si tratta di un vero e proprio mini autotrapianto di grasso.

Il dottor Raffaele Rauso, noto chirurgo plastico e tra i primi in Italia ad eseguire interventi di lipofilling, in alcune circostanze consiglia ai pazienti di abbinare anche un intervento di lifting del viso, per ottenere un risultato ottimale e duraturo.


Trattandosi di un filler naturale al 100%, il nostro corpo tende a riassorbire una parte del grasso iniettato e proprio per questo, come specifica il dottor Rauso, l’infiltrazione deve essere leggermente più “abbondante” del necessario, che si traduce in un riempimento più evidente per i primi 10 giorni dall’intervento.


La procedura si svolge ambulatorialmente e in anestesia locale e dopo circa una settimana si può ricominciare con la vita di sempre.

Per un volto giovane a naturale, al giorno d’oggi, occorrono solamente due elementi: un aiuto proveniente dal nostro corpo le mani di un chirurgo preparato.

Il dottor Raffaele Rauso, effettua interventi di lipoffilng nelle città di Milano, Roma, Caserta e Napoli.

Il grasso amico della bellezza con il lipofilling del viso
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, esperto chirurgo plastico e cranio-facciale, opera e riceve in Roma, eseguendo prestazioni di medicina estetica ed interventi con ridotta degenza ed invasività.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.