Per apparire sempre giovani e in forma, caratteristiche che sembrano ormai diventate indispensabili al giorno d’oggi, è importante condurre una vita sana, ma sappiamo anche che non è sufficiente.

Il cosiddetto “ritocchino” eseguito dal chirurgo estetico, rappresenta un grosso aiuto per combattere i segni del tempo, ma bisogna fare attenzione e non concentrarsi solamente sul ringiovanimento del voto, in quanto c’è un’area anatomica che non mente sull’età e non va quindi trascurata in nessun modo: il collo.

Da sempre simbolo di sensualità, il collo merita tutta la nostra attenzione, specialmente quando con il tempo si iniziano a vedere quelle rughe verticali particolarmente spesse, simili a cordoni, che vengono chiamate bande platismatiche e che danno un aspetto tutt’altro che giovanile.

Per ovviare a tale inestetismo, esiste una procedura molto valida che si basa sull’utilizzo del botulino, il farmaco che la fa da padrone nel campo della medicina estetica, grazie alle sue caratteristiche che permettono di agire sul potere retrattile dei muscoli del volto.

Le bande platismatiche sono dovute alle contrazioni del muscolo platisma e grazie al botulino è possibile attenuarle e dare al collo un aspetto più liscio e levigato senza dover ricorrere a un intervento chirurgico.

Il botulino per le bande platismatiche è di rapida esecuzione e non è doloroso, ma è molto importante che sia un medico esperto a eseguire il trattamento, onde evitare che un’infiltrazione errata del prodotto, possa creare inestetismi o altri effetti indesiderati seppur temporanei.

È importante precisare che la mobilità del collo non viene toccata con questo trattamento e che gli eventuali effetti collaterali, piuttosto rari, sono rappresentati da disfagia e sensazione di debolezza del collo.

L’effetto del botulino ha una durata limitata nel tempo e dopo circa 6 mesi è possibile ripetere il trattamento senza alcun problema.

Il botulino per le bande platismatiche
4.8 Totale 4 Voti

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, esperto chirurgo plastico e cranio-facciale, opera e riceve in Roma, eseguendo prestazioni di medicina estetica ed interventi con ridotta degenza ed invasività.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.