A volte è troppo pronunciato, altre è invece eccessivamente arretrato: si tratta del mento.
Quest’ultimo svolge un ruolo importante nell’estetica generale del viso e, se troppo sporgente e poco definito, inevitabilmente incide sul proprio aspetto e talvolta anche sulla propria autostima.

Ma cosa si può fare per correggerlo?
Medicina e chirurgia plastica offrono soluzioni sicure ed efficaci per cambiare e correggere l’estetica del mento ed ecco quali sono.

1 Acido ialuronico e non solo
Per definire i contorni di un mento, soprattutto quando risulta retratto e sfuggente, immancabile dalla medicina estetica arriva in soccorso il trattamento di filler. Per la correzione del mento tuttavia non è solo quello a base di acido ialuronico ad assicurare un risultato armonico e naturale. Al pari del ben noto trattamento estetico, troviamo infatti anche il filler a base di idrossiapatite calcica, una sostanza biocompatibile che offre risultati della durata di circa ed oltre un anno. Entrambe le procedure sono eseguite in ambulatorio e senza ricorso ad una anestesia profonda. Poco più di 20 minuti ed ecco un mento tutto nuovo!

2 Protesi in silicone su misura
In alternativa al risultato a tempo determinato della medicina estetica, la chirurgia plastica offre una soluzione a lungo termine per ottenere un mento più in armonia con il viso. L’operazione è la mentoplastica con protesi in silicone indicata in presenza di un mento sfuggente. L’impianto utilizzato è accuratamente selezionato per forma e misura a seconda del caso specifico e per il suo inserimento non si prevedono incisioni esterne e quindi sul viso. La protesi è infatti posizionata in sede tramite un’incisione entro il cavo orale. I risultati dell’intervento sono definitivi.

3 La genioplastica per un mento sfuggente
Per la correzione di un mento invece troppo sporgente, l’operazione correttiva è la genioplastica con osteotomia del bordo inferiore della mandibola. L’operazione prevede l’incisione e il riposizionamento della sinfisi mandibolare (ossia il bordo inferiore della mascella). Successivamente il moncone osseo è fissato tramite delle viti passanti o con placche in titanio (comunemente utilizzate nella traumatologia maxillo-facciale).

Per cambiare l’estetica del mento a Roma potete rivolgervi al Prof. Rauso Raffaele.

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa