Quando si ha la necessità e/o il desiderio di sottoporsi a una rinoplastica, si deve innanzitutto procedere con l’accurata scelta del chirurgo estetico a cui affidarsi, un punto davvero importante ai fini del raggiungimento dei risultati sperati.

Una volta individuato il professionista giusto, non ci sarà altro che affidarsi alle sue sapienti mani e alla sua esperienza che gli farà scegliere tra le varie procedure di rinoplastica attuabili, in particolare tra la tecnica closed e quella open.

La procedura open, in particolare, si riferisce appunto a una tecnica “aperta” che permette al chirurgo di avere una visione completa dell’interno naso ed è particolarmente indicata nei casi di rinoplastica secondaria, per il rimodellamento di un naso a patata e di altri difetti della punta.

La rinoplastica open si esegue tramite un’incisione alla base del naso, nella striscia di pelle tra le due narici chiamata columella, un’area che ha un’ottima cicatrizzazione e che permette quindi di nascondere in maniera perfetta i segni dell’intervento.

Attraverso questo intervento è possibile andare prelevare in maniera più precisa e sicura i piccoli frammenti di cartilagine ed, eventualmente di inserirne di altri al dine di un rimodellamento completo di vari punti del naso e per migliorare anche l’aspetto funzionale.

Se si hanno problemi respiratori, infatti, attraverso una rinoplastica open è possibile intervenire sul setto nasale con una visione più ampia e precisa.

In una rinoplastica chiusa le cicatrici sono interne al naso, mentre nel caso della tecnica open, come già precisato sono esterne ma poco visibili e col passare del tempo diventano praticamente impercettibili, grazie anche alla particolare forma dell’incisione praticata dal chirurgo e dai fili di sutura molto sottili.

Si esegue con anestesia generale per maggiore sicurezza del paziente e il post operatorio è caratterizzato da un gonfiore della punta più marcato rispetto a una rinoplastica chiusa, una situazione destinata a rientrare nel giro di poco tempo.

Bisogna sempre sottolineare che la scelta della tecnica operatoria rimane sempre ed esclusivamente di competenza dello specialista, il quale potrà optare per una rinoplastica open se la reputa più vantaggiosa per il proprio paziente.

La rinoplastica open
4.3 Totale 3 Voti

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, esperto chirurgo plastico e cranio-facciale, opera e riceve in Roma, eseguendo prestazioni di medicina estetica ed interventi con ridotta degenza ed invasività.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.