Esiste un magia che possa bloccare il trascorrere del tempo? Sarebbe bello poter interrompere l’inesorabile processo d’invecchiamento e apparire sempre giovani e belli ma nessuna macchina del tempo è stata ancora inventata a tale scopo.
Fortunatamente almeno per ciò che concerne l’aspetto esteriore possiamo contare sul grande contributo della chirurgia plastica e quando è proprio la parte più importante del corpo a risentire dell’età, cioè il nostro viso, possiamo ricorrere al lifting facciale.

Il lifting del viso tradizionale, detto cervico-facciale  è un’operazione chirurgica indicata in tutti quei casi in cui è presente un cedimento dei tessuti della zona degli zigomi, delle guance, del contorno viso e del collo.

Le donne e gli uomini che possono beneficiare dei migliori risultati di un lifting facciale sono di un’età compresa tra i 40 e 50 anni, che desiderano ringiovanire il proprio aspetto e ritrovare quindi la fiducia in se stessi.

Fino a qualche tempo fa, era necessario un ricovero di 2/3 giorni per un intervento di lifting, effettuato in anestesia generale, ma le tecnologie più avanzate in campo della chirurgia plastica hanno portato a una diminuzione dei tempi della procedura che oggi viene svolta in anestesia locale con profonda sedazione.

Si tratta in ogni caso di un intervento molto delicato che deve essere effettuato solamente dalle mani di un esperto chirurgo che conosca a perfezione l’anatomia della zona da trattare, soprattutto perché con il lifting del viso non viene solamente distesa la pelle ma vengono anche rimodellati i tessuti e i muscoli sottostanti per creare un’impalcatura più forte e non soggetta a rapidi cedimenti.
Le cicatrici delle incisioni saranno posizionate nel cuoio capelluto e intorno alle orecchie e, ove necessario fino al collo, ma non saranno assolutamente visibili.

Il sollevamento (lifting) della cute e dei muscoli del viso dona un ringiovanimento visibile ma naturale, senza trasformazione dei lineamenti e,  soprattutto, rallenta il manifestarsi dei segni del tempo di circa 10 anni!
Il lifting rimane ancor oggi la soluzione più duratura ed efficace per il ringiovanimento del viso e a tal proposito, il dottor Raffaele Rauso, esperto in chirurgia plastica e cranio facciale, consiglia a i suoi pazienti di effettuare un trattamento a base di tossina botulinica dopo l’intervento, per il mantenimento e prolungamento dei risultati raggiunti.

Il dottor Raffaele Rauso, effettua interventi di lifting del viso nel Lazio, Lombardia e Campania.

Passano gli anni ma il lifting rimane!
Ha trovato utile questo contenuto ?

Prof. Raffaele Rauso

Il Prof Raffaele Rauso, esperto chirurgo plastico e cranio-facciale, opera e riceve in Roma, eseguendo prestazioni di medicina estetica ed interventi con ridotta degenza ed invasività.

Share This
Condividi

Condividi questo articolo ai tuoi amici.