D’estate l’abbronzatura proprio non può mancare ma dopo le tanto attese vacanze, oltre a tornare alla quotidianità, arriva il momento di fare i conti con i danni che il sole ha causato alla nostra pelle.

Secchezza, rughe in evidenza e macchie sono i primi segni evidenti generati dall’esposizione prolungata ai raggi UV. La parola d’ordine per aiutare la nostra pelle dopo l’estate è perciò “idratare”! Tanti sono i consigli e i trattamenti utili da seguire per aiutare la pelle a ritrovare la sua salute e bellezza, ma non tutti siamo bravi a farne uso con costanza.

Dunque per donare alla cute una freschezza prolungata nel tempo e riservarle tutta l’attenzione che merita, un trattamento valido, sicuro ed efficace è offerto dalla medicina estetica. Parliamo della biorivitalizzazione, una procedura ambulatoriale che favorisce la rigenerazione della pelle per ottenere nuovo tono e luminosità e per correggere alcuni inestetismi tipici dell’invecchiamento cutaneo.

Eseguito in ambulatorio, il trattamento di biorivitalizzazione prevede l’infiltrazione di specifiche sostanze ad azione stimolanti e rivitalizzanti in più punti del viso attraverso dei sottili aghi. In base a quelle che sono le necessità della nostra pelle e quindi alla tipologia di inestetismi da correggere, la procedura è personalizzata e prevede l’utilizzo di sostanze differenti.

In alcuni casi, ad esempio, può essere sufficiente infiltrare vitamine e antiossidanti, in particolare se l’obiettivo è donare una nuova freschezza al viso. In altri, soprattutto per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo, si prediligono sostanze come l’acido ialuronico che stimola le cellule a produrre collagene.

Si scelgono dunque le sostanze più indicate al caso specifico.

Con la biorivitalizzazione la pelle diventa più elastica, luminosa e bella e i suoi risultati sono progressivamente evidenti.

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa