Una scarsa prominenza degli zigomi può spesso incidere sull’armonia generale di un viso. Ecco perchè, ridefinirne la forma, il volume e correggerne la proiezione può rappresentare a volte la soluzione perfetta per ottenere un’ impeccabile bellezza del volto.

Di solito per ottenere zigomi alti e voluminosi, si opta per la medicina estetica e i suoi trattamenti fast. In particolare, ad avere un particolare successo sono le ben note sedute di filler a base di acido ialuronico o idrossiapatite calcica, soluzioni dai risultati immediati ma che tuttavia non assicurano una permanenza del nuovo aspetto.

Al contrario, a garantire risultati a lungo termine è la chirurgia plastica che, per gli zigomi, offre l’intervento di malaroplastica.

La procedura consiste nell’inserimento di specifiche protesi anatomiche simulatrici del “tripode malare” nell’area degli zigomi. Per il loro posizionamento il chirurgo può scegliere tra diverse tecniche operatorie distinte in accesso trans-palpebrale ed endo-buccale.

Nell’accesso trans-palpebrale, il chirurgo accede all’area zigomatica per l’inserimento delle protesi eseguendo delle piccole incisioni in prossimità della palpebra. Diversamente, per la tecnica endo-buccale, le protesi si inseriscono attraverso un’incisione praticata invece nella cavità orale.

L’intervento è tranquillamente eseguito in anestesia locale con l’aggiunta di una leggera sedazione.

Il risultato ottenibile con una malaroplastica è permanente. Ma una volta inserite le protesi zigomatiche sarà possibile rimuoverle a distanza di tempo?

La risposta è si. Le protesi utilizzate per l’intervento, qualora la paziente lo richiedesse, potranno essere rimosse con una procedura chirurgica senza lasciare esiti cicatriziali visibili sul viso.

Per altre informazioni sulle protesi per i zigomi a Roma potete rivolgervi al Prof. Rauso Raffaele.

Hai bisogno di assistenza? Clicca qui e parla con noi
 Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per gestire la richiesta di contatto. Leggi l'informativa